Rendiamo felici gli utenti del tuo mondo digitale

Progettiamo, costruiamo e facciamo evolvere sistemi di comunicazione digitale.
Luoghi vivi di relazione con gli utenti del tuo Brand.

Home Blog Pubblicato
da

Adv a sorpresa: creare il bisogno… e soddisfarlo!

Adv a sorpresa: creare il bisogno… e soddisfarlo!

È mattina presto, la città si sveglia, comincia il tran tran della vita quotidiana, e prima di carburare davvero si sbadiglia e non si riesce a smettere. Questa è una premessa obbligatoria per scrivere di una simpatica case history di un’azienda produttrice di caffè.

La Cafè Pelè ha utilizzato una condizione che accomuna tutti per lanciare la sua campagna di comunicazione, semplice ed efficace.

E come?

Lo ha fatto impiegando tecnologia insieme alla tradizionale figura della hostess per un’azione di Guerrilla Marketing che ha lasciato tutti a bocca aperta. Capirete meglio guardando il video:

La case history

Ci troviamo a San Paolo, in Brasile e precisamente in metropolitana, la gente che la affolla viene colpita dall’installazione di schermi interattivi nei quali sono stati proiettati alcuni ragazzi addormentati e sbadiglianti. Lo scopo? Contagiarli! L’effetto è immediato, tutti sbadigliano.

Il sonno e la voglia di non lavorare possono essere abbattuti solo con un buon caffè! Le hostess, protagoniste dell’azione, scendono in campo per offrire a tutti un buon bicchiere di caffè fumante.

Una comunicazione diversa che ha sicuramente fatto sorridere i dormiglioni di San Paolo e che ha portato al brand nuovi “aficionados”. L’idea è sicuramente molto originale: il sapere sfruttare un “disagio” comune per sponsorizzare in modo nuovo il proprio prodotto, creando l’esigenza condivisa di un bisogno che è stato soddisfatto all’istante.

Ha funzionato?

L’obiettivo – se parliamo di brand awareness – è stato portato sicuramente a termine.

Non è la prima volta che grandi brand sfruttano le esigenze del target per colpirli e “affondarli”. Ikea, la famosa azienda svedese che ha fatto dell’arredo una questione di bulloni, cacciaviti e creatività, ha lanciato il suo modo di fare Guerrilla coniugando strumenti e luoghi di utilizzo comune per confermare la potenza del brand. Sempre in metro: nel 2010 i parigini sono stati colpiti da un diverso arredamento del suolo pubblico, la città è stata arredata con mobili dell’azienda, con relative descrizioni, prezzi e possibilità di prova.

Anche qui si riconferma la regola che puntare su un bisogno comune e condiviso di esigenze quotidiane per promuovere il marchio è proprio quello che va sperimentato e capito.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi la policy sui commenti.