Rendiamo felici gli utenti del tuo mondo digitale

Progettiamo, costruiamo e facciamo evolvere sistemi di comunicazione digitale.
Luoghi vivi di relazione con gli utenti del tuo Brand.

Home Blog Pubblicato
da

Burger King lancia il Proud Whopper per il Gay Pride, ma…

Burger King lancia il Proud Whopper per il Gay Pride, ma…

Il tema dell’omosessualità è ancora oggi (purtroppo) spinoso per i Governi e forse anche in una conversazione tra amici, fino a diventare qualcosa di difficile gestione per molti brand. Più volte si è parlato di scivoloni da parte di società che hanno trattato l’argomento con poca sensibilità e a volte provocando reazioni pesanti da parte degli utenti/consumatori, fino ad arrivare a veri e propri boicottaggi della marca. Solo l’anno scorso l’attore e comico Carlo Gabardini ha reso bene l’idea con il suo monologo “La marmellata e la nutella (ci si innamora di chi ci s’innamora)”: nel 2014 è ora di finirla con i pregiudizi, siamo tutti uguali.

E così la catena Burger King ha lanciato una nuova campagna di marketing davvero radicale, nel tentativo di provocare i propri clienti proprio nei giorni del Gay Pride, la parata che ogni anno porta in strada milioni di persone in ogni città internazionale. E, perché no, farli riflettere. Il ristorante di San Francisco ha così avvisato attraverso flyer e passaparola di un nuovo tipo di hamburger nel menù, il “Whopper Proud“, un panino realizzato come parte della celebrazione dell’orgoglio gay. Ogni hamburger è stato incartato con una speciale carta con le tipiche strisce arcobaleno, mentre i cassieri non davano alcuna informazione aggiuntiva solo un “È un nuovo tipo di panino, lo vuole provare?”.

Burger King

Un team dedicato è andato in giro per la città chiedendo cosa ne pensasse la gente e i commenti e le reazioni iniziali sono state delle più disparate. C’è chi era totalmente contrario, chi ha pensato fosse di cattivo gusto e chi un ottimo modo da parte della società per dare supporto alla comunità gay. Inoltre diverse telecamere sono state piazzate di nascosto all’interno del locale, in modo da registrare i commenti dei clienti.

Burger King

Il video mostra tutta l’azione marketing, fino alla sua conclusione che svela il perché di tutta l’iniziativa, ma – come ha fatto Burger King – anche noi non vogliamo togliervi la sorpresa. C’è già chi ha accusato la società di approfittarsi di un tema “scottante” per guadagnare visibilità, ma forse è bene pensare che questa iniziativa è stata promossa per dare un bel messaggio a tutti, “mettendoci la faccia”. E voi che ne pensate?

https://www.youtube.com/watch?v=qBkAAortU_g

Copywriter & Social Media Consultant

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi la policy sui commenti.