Rendiamo felici gli utenti del tuo mondo digitale

Progettiamo, costruiamo e facciamo evolvere sistemi di comunicazione digitale.
Luoghi vivi di relazione con gli utenti del tuo Brand.

Home Blog Pubblicato
da

Facebook conquista WhatsApp

Facebook conquista WhatsApp

La notizia è di poche ore fa ed ha già fatto il giro del mondo. Il Social Network di Zuckerberg ha acquistato per l’incredibile cifra di 19 miliardi di dollari (di cui 15 in vari tipi di azioni) la celebre app.

Per avere un’idea sulla grandezza economica dell’operazione basti pensare ad un altro acquisto clamoroso, Instagram, che allora fu portato a termine con “soli” 715 milioni di dollari.

Per chi ancora non la conoscesse WhatsApp è una famossissima app di messaggistica istantanea compatibile con i più diffusi dispositivi mobile Android, iOs, Windows Phone che permette di mandare messaggi di testo ed allegati multimediali ai propri contatti con il solo ausilio della connessione internet.  Ciò ha reso popolare l’applicazione perchè (pensate ai tanti adolescenti perennemente al verde) senza la necessità di ricaricare il proprio credito telefonico, si può rimanere in contatto con i propri amici avviando anche delle conversazioni di gruppo. In origine WhatsApp era gratis, da qualche tempo è a pagamento al piccolo costo di 89 cent di euro.

Mark Zuckerberg ha dichiarato che il team di sviluppo di WhatsApp continuerà a lavorare unendosi a quello di Facebook. Acquisendo oltre 450 milioni di utenti in tutto il mondo, Facebook, di fatto, acquista il più potente ed utilizzato servizio che connette persone (Facebook escluso ovviamente).

I primi roumors parlano già di una possibile integrazione di WhatsApp con i servizi di messaggistica desktop e mobile di Facebook, ma è ancora presto per arrivare a conclusioni affrettate.

A dire il vero, se fosse solo questo  l’obiettivo, non si giustificherebbe appieno il grande investimento effettuato; è invece assai più probabile che Zuckerberg sia interessato tanto al mezzo WhatsApp quanto ai suoi utilizzatori.

In un mondo dove le informazioni sono preziose, i vari social network fanno a gara per raccogliere più informazioni possibili sui gusti e sugli interessi degli utenti. Gli stessi gusti che costituiscono materia prima per definire il target degli annunci pubblicitari che giornalmente vediamo su Facebook, YouTube, Google ed altri social network.

Siamo materia prima, dobbiamo ammetterlo: i nostri profili sono diventati merce di scambio e,  quando le campagne pubblicitarie sono ben congegnate, delle volte è anche un’esperienza piacevole ricevere informazioni personalizzate inerenti prodotti e/o servizi che possono interessarci.

Qualcuno potrebbe obiettare su cosa succederebbe se questa mole di dati finisse nelle mani sbagliate, ma questo è un altro post…

SEO Specialist

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi la policy sui commenti.