Rendiamo felici gli utenti del tuo mondo digitale

Progettiamo, costruiamo e facciamo evolvere sistemi di comunicazione digitale.
Luoghi vivi di relazione con gli utenti del tuo Brand.

Home Blog Pubblicato
da

Mobile & App Economy: i consumi digital degli Italiani quotati 25 miliardi di euro

Mobile & App Economy: i consumi digital degli Italiani quotati 25 miliardi di euro

Da un’analisi condotta dall’Osservatorio ICT del Politecnico di Milano si evince un profondo cambiamento nei consumi digital degli italiani: smartphone, tablet, app, reti mobili a banda larga sono il presente e il futuro del nostro Paese: le abitudini vanno al passo coi tempi e la rivoluzione di mercato è già iniziata.

Nella sfida “Italiani vs mobile experience” i risultati emersi sono lo specchio della società, del mondo in cui viviamo. Grandi e piccoli con i loro dispositivi sempre tra le mani: tema che non stanca, tema dibattuto, criticato o appoggiato da chi tra le mani custodisce il simbolo del progresso.

I dati non mentono:

  • 1 mobile surfer su 3 scarica applicazioni a pagamento sul  proprio smartphone;
  • 1 mobile surfer su 5 acquista prodotti e servizi dal proprio device;
  • 4 utenti su 5 partecipano attivamente (tramite click) all’interazione mobile con pubblicità e app;
  • 1 utente su 2 desidera utilizzare il proprio dispositivo come strumento di pagamento, in sostituzione della carta di credito (mobile payment);
  • entro la fine del 2014, oltre 30 milioni di utenti navigheranno mensilmente tramite smartphone e tablet.

Dovendo rispondere alle esigenze dettate dalla larga diffusione di una tecnologica sempre più minimal agli occhi, ma più articolata nei fatti, anche le imprese puntano alla gestione rapida, all’avanguardia e, dunque su mobile, delle relazioni con i propri consumatori: automatizzare e rendere più efficienti i propri processi aziendali è un salto qualitativo dal quale non ci si può sottrarre.

L’avvento di nuove abitudini di consumo e la diffusa accessibilità ad internet da smartphone e tablet tra gli utenti generano effetti che influenzano costantemente l’economia del nostro Paese: la “Mobile & App Economy” – nel 2013 quotata 25,4 miliardi di euro – è destinata a crescere significativamente nei prossimi anni, fino a raggiungere i 40 miliardi di euro.

Dallo studio su questa rivoluzionaria fetta di mercato si riscontrano importanti dati:

  • sono 37 milioni gli smartphone e 7,5 milioni i tablet diffusi in tutta Italia – si stima diventeranno rispettivamente 45 milioni e 12 milioni alla fine del 2014;
  • le reti mobili a banda larga LTE raggiungeranno presto il 60% della popolazione;
  • è in progressiva crescita il numero di app (già 2,5 milioni) e aumentano, inoltre, le soluzioni mobile sviluppate per le imprese e per le pubbliche amministrazioni;
  • il tempo trascorso dagli utenti italiani su internet direttamente da mobile -75 minuti medi giornalieri per gli smartphone e 66 minuti medi per i tablet – sottrae quote alla navigazione da pc portatile – 106 minuti (14% sull’anno precedente);
  • le attività su dispositivi mobili riguardano prevalentemente le applicazioni – social, gaming, app legate ai trasporti, ai viaggi – piuttosto che i siti web.

La risposta degli utenti al Mobile & App Economy è positiva e i benefici che ne derivano sono una realtà concreta per l’Italia:

  • oltre l’80% del mercato mobile proviene dai consumi diretti di utenti e di imprese; la restante parte fa riferimento agli investimenti delle imprese in reti mobili, in soluzioni software mobile rivolte ai consumatori o ai propri dipendenti: una grande scommessa per migliorare i processi aziendali e offrire nuovi prodotti e servizi e in attività di marketing tramite dispositivi mobili (mobile marketing);
  • nel 2013 è stato stimato l’aumento di produttività dei mobile worker, nell’ordine di grandezza dei 10 miliardi di euro sulla forza lavoro del Paese;
  • la diffusione di internet tra un bacino di utenti sempre in crescita, riduce progressivamente il “digital divide italiano”.

Fonte: Osservatorio ICT del Politecnico di Milano (www.osservatori.net)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi la policy sui commenti.