Rendiamo felici gli utenti del tuo mondo digitale

Progettiamo, costruiamo e facciamo evolvere sistemi di comunicazione digitale.
Luoghi vivi di relazione con gli utenti del tuo Brand.

Home Blog Pubblicato
da

Web specialist non solo per lavoro, ma anche per passione

Web specialist non solo per lavoro, ma anche per passione

Pendolare ogni giorno, ma fisso sempre a IM*MEDIA: la vita del Web Specialist ce la racconta il nostro Vincenzo Cucinella.

Come inizia il tuo percorso nel mondo del lavoro, Vincenzo?

Ho intrapreso un corso di studi molto diverso da quello che faccio adesso: sebbene sia stato sempre affascinato dal mondo della programmazione, ho una laurea in Scienze dell’Educazione. La mia prima esperienza è stata per un’azienda che si occupava di formazione e ho seguito un ragazzo che si occupava di sviluppo web: il mio compito era quello di istruirlo e formarlo a livello metodologico durante le fasi del suo lavoro da sviluppatore. Non avrei mai immaginato che a imparare sarei stato io: la mia già innata passione per questo mondo ha cominciato a prendere il sopravvento e ho capito che quella doveva essere la mia strada. Ho studiato molto, ma la sola teoria non basta, credo che nella vita studio, applicazione e pratica siano davvero importanti per riuscire in quello che vuoi fare. Così mi sono arricchito di molteplici esperienze e sono alla fine arrivato da IM*MEDIA.

Qual è il tuo ruolo da IM*MEDIA?

Sono uno sviluppatore, ma nello specifico dal mio biglietto da visita si legge: Web specialist and Developer.

Cosa vuol dire? Nella pratica mi occupo di sviluppo, più che altro di quello che io chiamo il motore dei siti. Tutto quello con cui l’utente si approccia è il risultato del mio lavoro.

Pro e contro del tuo lavoro?

Il mio lavoro è sempre nuovo e stimolante, in relazione soprattutto alla velocità con cui le tecnologie si sviluppano e si rinnovano. Devo restare sempre aggiornato sulle novità.

Il contro diciamo che è strettamente collegato al pro: il mio lavoro non è mai concluso, devo aggiornarmi continuamente anche se questo effettivamente potrebbe sembrare uno svantaggio. Una fatica restare sempre al passo? Pensandoci direi di no, a trascinarmi è la passione e la voglia di imparare.

Altro punto a favore del mio lavoro è che lavorando su Internet ho la possibilità di “portarmi il lavoro a casa”. Quindi rispetto ad altri mestieri ho molti strumenti in più. Però aspetta forse non è proprio un punto a favore, ogni tanto potrei anche riposarmi!

Cosa significa IM*MEDIA  per te?

IM*MEDIA per me è sinonimo di qualità, attenzione per il particolare e attenzione  verso il cliente. Mi piace la sua continua ricerca per migliorare e migliorarsi.

Spesso ci è capitato, anche dopo la consegna di un lavoro, di ritornare sul progetto per verificarne il giusto funzionamento. Prima di entrare a far parte di questo mondo mi è capitato molto spesso di guardare alcuni siti fatti da IM*MEDIA, li guardavo con molta ammirazione e pensavo molto spesso che se avessi avuto la possibilità di lavorarci sarei stata la persona più felice del mondo.

IM*MEDIA è per me una grande soddisfazione del mio percorso professionale. Ho percepito qualità e un qualcosa in più rispetto agli altri e dopo averne preso parte mi sono reso conto che effettivamente non avevo torto.

Abbiamo appena compiuto 20 anni, quale pensi sia il punto di forza che ha contribuito alla crescita di IM*MEDIA?

Qualità e attenzione ai minimi particolari, come ho già detto, ma credo fortemente che il punto di forza di questa agenzia sia il fatto che negli anni sia diventato un luogo in cui prevalgono principi fermi e soprattutto solidi.

Descriviti in 140 caratteri.

Questa domanda è la più difficile di tutte. Pensavo di arrivare preparato a questa intervista e mi ero già appuntato alcune cose, ma su di me non riesco a scrivere niente, anche perché sono talmente tante cose che è difficile dirlo in 140 caratteri!

Non amo molto parlare di me, anche perché sono sempre stato convinto del fatto che debbano essere gli altri a dover dire come sei.

Posso solo dire come mi percepisco: “Sono riservato e un falso timido”.

Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi la policy sui commenti.